opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Chi siamo

Il progetto


L'inizio

Il progetto del Catalogo collettivo delle biblioteche della provincia di Trapani ha preso avvio dall’iniziativa dell’Assessorato regionale Beni culturali e ambientali e pubblica istruzione, Dipartimento Beni culturali e ambientali ed educazione permanente, Unità Operativa XVI – Patrimonio Librario e Archivistico, che ha stabilito le direttive per l’organizzazione del Servizio Bibliotecario Regionale siciliano (SBR), finalizzato, in integrazione al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), a:
  • costituire e aggiornare il catalogo regionale automatizzato del patrimonio bibliografico e documentario attraverso la catalogazione   corrente in ambiti provinciali, anche mediante piani di recupero del retrospettivo e di conversione dei cataloghi cartacei;
  • consentire il recupero e la diffusione dell’informazione bibliografica per le ricerche e gli studi e per la formazione, l’accrescimento e   la fruizione delle raccolte;
  • localizzare i documenti e favorirne la circolazione integrata tra i livelli locale, provinciale e regionale;
  • attivare e concorrere a riequilibrare i servizi necessari per l’accesso dell’utenza all’informazione e per la disponibilità di documenti.
La Soprintendenza Beni culturali e ambientali di Trapani - Sezione Beni bibliografici - nell’esercizio finanziario 2001 ha avviato la sperimentazione in ambito provinciale relativa alla creazione della banca dati bibliografici, coinvolgendo in prima istanza tre biblioteche:


L'espansione con il POR Sicilia

Con fondi di Agenda 2000 (POR 2000-2006. Asse II – Misura 2.0.1. – Azione D1 – Sistema delle biblioteche e degli archivi), il Servizio Beni bibliografici e archivistici della Soprintendenza di Trapani ha coinvolto nell'iniziativa altre 22 biblioteche:

L'espansione del 2005

Con fondi ordinari del 2005 sono state inserite ulteriori 4 biblioteche:

Il catalogo collettivo delle biblioteche della provincia di Trapani, interrogabile presso le biblioteche partecipanti e via Internet (OPAC), contiene alla data odierna oltre 200.000 notizie bibliografiche, e viene costantemente incrementato.

La creazione del polo SBN (2014)

In seguito all'emanazione del D.A. n. 1345 del 8-6-2012, la Soprintendenza di Trapani ha preso contatti con l'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane (ICCU) per stipulare una convenzione per l'adesione della Banca dati bibliografici provinciale al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN). Tale convenzione è stata stipulata nel mese di aprile 2014, e il Polo SBN di Trapani è attivo sin dal mese di novembre.
Con un finanziamento sul PO FESR 2007-2013 si è provveduto all'acquisto di forniture e servizi per il potenziamento del Servizio Bibliotecario Regionale in provincia di Trapani: nuovo hardware per le biblioteche partecipanti e nuovo ambiente server; attivazione del nuovo software gestionale per il Polo; nuovi servizi di front office (portali, app per smartphone e tablet); catalogazione retrospettiva di 83.160 monografie moderne a stampa; pubblicizzazione dei servizi di front office presso le scuole della provincia.
L’obiettivo è giungere ad un pieno coinvolgimento degli Enti Locali finalizzato alla creazione di un Sistema Bibliotecario Provinciale, dotato di una propria struttura e autonomia che, oltre ad individuare e localizzare i documenti richiesti dagli utenti, ne garantisca la circolazione con un servizio di prestito interbibliotecario in ambito provinciale e regionale, economizzi le risorse con il coordinamento degli acquisti ed offra una migliore offerta informativa all’utenza di tutti i comuni della provincia.


Normativa di riferimento
Per informazioni