opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

BIBLIOTECA COMUNALE ERICE

Erice

Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale

Green Pass per accedere alle biblioteche
In ottemperanza alle disposizioni governative (art. 3 del D.L. 105/2021) previste per tutti i luoghi di cultura italiani a partire dal 6 agosto 2021, è obbligatorio che gli utenti che entrano in biblioteca esibiscano la certificazione verde Covid 19, Green Pass, corredata da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Sarà consentito l’ingresso fino ad un massimo di 4 utenti e obbligo di mascherina.

.

.

.

 

 

La fondazione della biblioteca può essere fatta risalire alla deliberazione del Consiglio comunale di Monte San Giuliano, presieduto dal Sindaco Luciano Spada, avvenuta il 17 maggio 1867, che destinava i libri provenienti dai conventi, chiusi in seguito alla soppressione delle Corporazioni religiose, a una biblioteca aperta al pubblico.

Il nucleo bibliografico originario proviene, dunque, dall’unificazione delle biblioteche dei quattro conventi ericini: quelle del convento dei Frati minori di San Francesco, dei Carmelitani, del Domenicani, dei Cappuccini, sciolti in seguito all’emanazione del Regio Decreto del 7 luglio 1866, i cui fondi librari furono in un primo momento ammassati nelle oscure e umide celle dell’ex convento di San Francesco, ad eccezione dei manoscritti che furono consegnati alla Biblioteca Fardelliana di Trapani.

Il 21 novembre 1868 il Consiglio comunale di Monte San Giuliano deliberava l’elezione del primo direttore bibliotecario, il Reverendo Padre Domenicano Don Giuseppe Castronovo, il quale diede inizio all’opera di riordinamento del fondo librario, aggiornandolo anche con gli acquisti resi possibili dalle cifre stanziate in bilancio. Egli reclamò ed ottenne i manoscritti consegnati alla Biblioteca Fardelliana e chiese il trasferimento in locali più idonei.

Nel 1872 avvenne finalmente il trasferimento al piano terra del Palazzo comunale; poi, nel 1938, la biblioteca venne trasferita negli attuali locali al primo piano.

Nel corso degli anni il patrimonio librario si è incrementato notevolmente. Vi sono conservati incunaboli e cinquecentine, i manoscritti dei principali storici e cronisti ericini: Cordici, Carvini, Teodori, Guarnotti, Provenzani e Castronovo, i fondi Amico e Pagoto.

L’Archivio storico municipale conserva fonti documentarie delle Corti Foranea, Capitaniale, Giuratoria e del Decurionato, mentre l’Archivio fotografico permette di ricostruire la vita ericina nei momenti più salienti della sua evoluzione.

Di notevole interesse sono anche alcune miscellanee il cui studio offre la possibilità di approfondire diversi aspetti della vita ericina dei secoli passati.

SERVIZI:

  • lettura in sede
  • prestito locale
  • prestito interbibliotecario (ILL-SBN)
  • informazioni bibliografiche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le news della biblioteca

Contatti

Piazza della Loggia 1
91016 ERICE TRAPANI

0923502320

0923/502373

Sito Web

Facebook

Twitter

Direttore: dott. Salvatore Denaro salvatore.denaro@comune.erice.tp.it

Accesso Wi-Fi

Orari di apertura

dal 01/01 al 31/12

Lunedì
Martedì 09:30 - 13:30
Mercoledì 09:30 - 13:30
Giovedì 09:30 - 13:30
Venerdì 09:30 - 13:30
Sabato
Domenica

Informazioni

Patrimonio totale: volumi n. 38.831 Notizie bibliografiche presenti nell’OPAC del catalogo collettivo: 6.008 Chiusura: ultimo mercoledì di agosto PER CONSULTAZIONI E/O PRESTITI SI CONSIGLIA DI CHIAMARE PRIMA.